Consigli per lo stappo: Spatlese 2008

L'ardesia dell'Altenberg, foto tratta dal sito Enodelirio

Ultimamente ho ripreso a bere un po' di riesling. E' arrivata la primavera, presto ci troveremo catapultati nell'estate. Ed il Riesling tedesco rimane, durante la stagione, un porto sicuro dove approdare. Eppure nutrivo qualche perplessità personale originata da un progressivo, lento, disamoramento per la tipologia. Una sensazione che mi ha confermato anche Mauro (Erro nda). Mi diceva che di recente non riusciva a berne più tanto come prima, almeno con la stessa voglia. Calo di desiderio che io ho iniziato ad avvertire con l'apertura delle prime bottiglie. Ho attaccato subito con degli auslese 2008. Lo so: un infanticidio. Scelta, però, per me, obbligata. Sempre meglio allontanarsi dai 2009 "torcibudella" in fieri ed evitare di sacrificare bottiglie più vecchie, probabilmente più pronte ma di cui ho minore disponibilità di cantina. Quattro produttori diversi, tre della Mosella (per la cronaca Jos.Prum, Fritz Haag e Von Othegraven) ed uno, probabilmente il più sereno, delicato ed elegante, della Ruwer (sempre per la cronaca Karthauserhof). Vini, come da premessa, ancora molto, troppo, giovani, carichi di zuccheri e generosi d'acidità viperine. Piuttosto squilibrati, o meglio scomposti, difficili da mandare giù con quella facilità che contraddistingue, o dovrebbe, i teutonici riesling. Dopo qualche giorno mi sono fermato, meglio lasciar perdere. In mezzo a tutti quegli auslese faceva capolino un Spatlese 2008, l'Altenberg Grosse Gewachs (Grand Cru se vi suona più familiare) di Von Othegraven. E mi sono detto: ho fatto 30 facciamo 31 così le ho tirato il collo. La bottiglia è letteralmente svanita dalla mia tavola prima ancora che avessi finito, o forse iniziato.., di cenare. Nei ricordi del mattino dopo ho anche avuto il dubbio di essermici attaccato a canna o di essermela, più semplicemente, sognata... Fortunatamente il vuoto era ancora lì, in cucina. Estate 2011, spatlese 2008.

Fabio Cimmino
a

Etichette:

posted by Mauro Erro @ 14:17,

5 Comments:

At 5 aprile 2011 22:32, Anonymous Armando Castagno said...

Come ti capisco, amico mio. Io in cantina ho un paio di 71, un solo 1969 residuo dopo lo stappo del buono, devo dire non straordinario, Wehlener Sonnenuhr Auslese di JJ Prum, qualche bel 75, qualche sparso 67, 70, 74, 76, 83, 94, 96; un paio di bottiglie molto molto più vecchie che non so quando aprire e con cosa. Poi un buco, proprio dove dovrebbe invece concentrarsi la quantità oggi, le annate tra il 1997 e il 2004, i vini pronti oggi; sono sguarnito, c'è solo un 2000 di Von Schubert. E invece tanti 05, 06, 07, 08 e 09, giovani, citrini e dolcissimi, pressoché inservibili. Devo ammettere che avrei potuto comprare, diversificare meglio; sono costretto ad aspettare, e nel frattempo un po' di foga è svanita pure a me. Oltretutto, più le guardo, più mi chiedo perché ho comprato tante GG, tanti Trocken; avevo paura forse che mi sarei stufato dei Verdicchio e dei Gruner Veltliner migliori, che non valgono - salvo eccezioni - di meno?

 
At 6 aprile 2011 08:31, Anonymous Anonimo said...

Armà, l'errore di comprare tanti trocken l'avevo fatto pure io nonostante il magister mi aveva avvisato...

Fortunatamente sono stati anche quelli che ho fatto fuori prima.

Adesso non ci resta che aspettare un po' per mettere mano ai vini dell'ultimo quinquiennio quando inizierà ad essere pronto...

quando ?!

ciao
Fabio

 
At 6 aprile 2011 09:50, Blogger Mauro Erro said...

Nun facite accussì: io ho solo, tranne qualche malinconico superstite che cerca di resistere, vini dell'ultimo quinquennio e in gran parte troken e kabinet. Sigh.

 
At 6 aprile 2011 14:07, Anonymous Giancarlo said...

Io ho iniziato, seriamente e con raziocinio, con l'annata 2001, diciamo quindi che le mie bottiglie di riesling, per lo più spatlese e auslese, stanno entrando nella fase giusta per essere godute nella forma migliore. A forza di aspettarle, ho dieci anni di più e oltre trecento bottiglie.....
Vorrà dire che, mentre aspettate le vostre, vi farò bere qualcosa io, così mi aiutate a farle fuori :-))

 
At 6 aprile 2011 14:08, Anonymous Giancarlo said...

Ovviamente neanche un trocken....

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito