La libidine di Italia - Spagna


Giampiero Ventura

La Spagna (6 e mezzo) torna quella dell’estenuante titìc e titòc (ciao Giuanìn) grazie all’italico capitano di Ventura (cinque meno tre quarti). Che, evidentemente a corto di pillole azzurre, baratta la libidine con una grigia sottomazia post-democristiana: i pochi buoni in panchina e pattuglia di trentenni in campo, con 6 difensori, 2 stagisti, 1 tronista e Montolivo (6+ per l’infortunio). Come a dire “vi ho fregato tutti, vi ho fatto credere che ero quello dei giovani in tempesta ormonale e delle quattro punte, ora beccatevi un po’ di prima repubblica”. Questione di identità nazionale, evidentemente: un passo avanti e tre indietro, sulla bandiera dovremmo mettere un Gambero vermiglio. E quindi un’ora di attacco (loro) contro difesa (nostra, ma un bel 21 diviso tra Barzagli, Bonucci e Romagnoli). Finché Buffon (10 per la geniale lungimiranza) capisce che è il momento di inventarsi qualcosa, come un Pannella che candida Ilona Staller, e va a prendersi due piccioni con una sola fava. La scommessa con Intralot per Nolito primo marcatore e la secchiata d’acqua gelida che sveglia la truppe assopite in trincea e le scaglia verso un magnifico caos. Congedato, speriamo per sempre, Cadorna Pellé (4 meno sette ottavi), Armando Diaz si sdoppia nelle folate di Ciruzzo Immobile (7 e un terzo), ma soprattutto nel furore taurino-gallesco di Belotti (8 pieno per due palle toccate, quattro a testa). L’arbitro Brych (5 meno due punti di spread) vorrebbe fare il tedesco fino in fondo, ma l’assistente e la faccia da Romanzo Criminale di De Rossi gli consigliano di cambiare idea. Rigore teutonico, palla da una parte, De Gea dall’altra. E a momenti ci scappa pure il ribaltone finale: sarebbe stato onestamente troppo, nonostante l’ambientazione dell’Ali Baba Stadium (cit. Palma Palmieri), ideale per colpi di mano tipo Sigonella. 

Qualificazioni mondiali Russia 2018. Italia-Spagna 1 a 1

Paolo De Cristofaro

[prove tecniche di extrarubrica di un tifoso irpino-scozzese: le illusioni muoiono sulla poltrona]

posted by Mauro Erro @ 10:23,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito