Esordi: Versante Nord 2014 (Etna), Eduardo Torres Acosta


Eduardo Torres Acosta è un giovane enologo spagnolo che ha iniziato la sua esperienza sulle isole Canarie, nella piccola vigna di suo padre, postino a Tenerife. Nel 2012 si trasferisce in Sicilia dove ha intrapreso la sua esperienza italiana a Vittoria, presso l’azienda di Arianna Occhipinti. Da lì, il salto sull’Etna con la voglia di misurarsi e conoscere la zona oggi più intrigante e affollata della Sicilia è stato rapido, e dopo l’esperienza con l’Azienda Passopisciaro della famiglia Franchetti, la decisione di produrre due vini tutti suoi: il Pirrera e il Versante Nord, entrambi etichettati come Igt Terre Siciliane perché vinificati e imbottigliati fuori zona presso l’azienda di Arianna Occhipinti. 

foto di bowlerwine.com

Il Versante Nord nasce da vecchie vigne cinquantenni poste su due appezzamenti: una in contrada Pietramarina a Verzella e l’altra in contrada Marchesa a Passopisciaro, tra i 550 e i 700 metri d'altitudine. 80% di nerello mascalese, il saldo con altre uve autoctone, fermentazione in vasche di cemento, macerazione di 15 giorni prima dell’affinamento durato 16 mesi in botti di rovere di Slavonia da 25 ettolitri, 3200 bottiglie prodotte. 

Un bell’esordio sicuramente e un rosso che, dopo opportuna ossigenazione, coniuga naturalezza espressiva, idee e disegno, elegante compostezza e vitalità, accennando e contrapponendo, oltre al frutto croccante, pungenti note d’erbe aromatiche e spezie, luminose folate balsamiche e di agrumi, dolci tocchi di pasticceria da forno. Al sorso è ampio, scorrevole, saporito, non del tutto disteso sul finale - occorre tempo - con bei ritorni aromatici. Sotto i 20 euro in enoteca.

posted by Mauro Erro @ 13:22,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito