La Catedral, ristorante dell’Hacienda Napoles, Antioquia, Puerto Triunfo


I piatti scelti dal menu:

- Tartare di ippopotamo, hombrera culona, e fagioli

- Sobrebarriga: carne di ippopotamo cotta al forno e in umido accompagnata dalla chorriada (una specie di purea di patate lesse)

- Puchero: stufato di carne di ippotatamo con cavolo, patate, banana verde e zucca.

- Consommè di ippopotamo filtrato con patatine chips in Big McDEA

- Burgher CIA di fegato grasso e bacon di ippopotamo

- Banana flambé

Nonostante la non facile situazione in cui versa l’agriturismo Hacienda Napoles, una proprietà di circa 20 km quadrati con all’interno Escobarlandia - il cui modello sarà ripreso da Spielberg - con zoo e parco acquatico, il ristorante La Catredal rimane una piacevole sorpresa. Una struttura oggi finanziata da una joint venture che vede coinvolti gringo e Los pepes, il cartello di Cali, gli eredi Escobar e partecipate del ministero degli interni, ministero della difesa e presidenza del consiglio colombiano, che da César Gaviria in poi continua la trattativa per stabilire chi debba fare cosa quando e forse. Ma nel ristorante tutto marcia alla perfezione, curato dal maître Gustavo, e le comande arrivano, anche quando c’è da fare uno scalo, con precisione svizzera al tavolo. Assaporo una cucina dove il binomio nord e sud America produce dialoghi tra gli ingredienti che non sono puro esercizio fantasioso, astratta ricerca della battuta ad effetto, slogan o tormentone - solo uno ben dosato - ma precisa trascrizione il cui esito, documentaristico, è saporito benché asciuttissimo. Una parabola sui vuoti e sui pieni, sempre in bilico sull’orlo del tradimento, sospesa tra spinta consumistica e fobia comunista, rivoluzione socialista e oligarchia, stratificazione psicologica dove il sé a cui si aspira può non coincidere con ciò che si è. Banditi barocchismi, via le infami spume, qui si bada al realismo, magico. E lo spiega la presenza delle donne tutte, più o meno discreta, e soprattutto delle tre in cucina, che si fanno archetipo. La conclusione ce la suggerisce purtroppo la Carmen Consoli oggi, ahimè, in sottofondo, vedi le segnalazioni tripadvisor: si rimane confusi e felici. Solo qualche piccolo disguido linguistico, poca roba, per i clienti sudamericani.
Voto: 7

[Federico Godio, Rumore Bianco, Radio Shamal, Il libro è servito, Narcos‬ – serie tv di José ‪Padilha‬‪ ‎Gaumont‬ international television 2015] 

posted by Mauro Erro @ 19:33,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito