Note a margine



Gruner Veltliner Rotes Tor Federspiel 2013, Franz Hitzberg 
È fibroso ma non solo. L’aspetto aromatico è solo accennato, come quello minerale. Al palato ha polpa e presa sapida, e sfila senza scalini fin giù al gargarozzo occupando gli spazi come fosse l’Empoli di Sarri: con elasticità, si allunga e si allarga. Quel che gli manca, al momento, è la loquacità che ti aspetti dopo la deglutizione, che arriverà, invece, solo con il tempo. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Austria/ Wachau 
% vol: 12,5 
Prezzo: 30/32 euro in enoteca 

Boca 2008, Antico Borgo dei Cavalli 
Non è il 2010 di cui ho scritto qualche post fa in termini di finezza, qui il finale all’assaggio è più ruvido e rigido, ma ci ritrovi il guizzo e il nervosismo del nebbiolo altopiemontese, con gli agrumi a corredo come i sacri testi recitano. Io servo questi rossi intorno ai 14, 15 gradi. Forse in questo caso è meglio qualche grado in più. 

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Italia/Piemonte 
% vol: 14 
Prezzo: sui 30 euro in enoteca 

Beaujolais Brouilly Pierreux 2011, Pierre e Marie Chermette 
Come il precedente non ama l’eccessiva frescura. Ché esalta sia il tratto vegetale, non disprezzabile, che la vispa acidità. Ma rispetto al precedente ha maggiore loquacità, finezza e distensione. Più semplice ma più armonico. Con l’aria e la temperatura che si alza tira fuori un bel frutto scuro e olivoso. È in un buon momento espressivo e io apprezzo la bevibilità dei buoni Beaujolais in questa stagione. Stappatelo. 

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Francia/ Beaujolais 
% vol: 12,5 
Prezzo: 20/22 euro in enoteca 

Tenuta Frassitelli 2014, Casa D’Ambra 
Fatevi un regalo: aspettate almeno fino ad agosto per assaggiarlo. Non è un mostro di lunghezza forse, non avrà chissà quale spinta aromatica, vedremo, ma conserva quel suo fascino fatto di erbe aromatiche, pompelmo e lime, e sale, nel corpo di un peso welter. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Italia/Campania 
% vol: 12 
Prezzo: 12 /14 euro in enoteca 

Gruner Veltliner Federspiel 2013, Rudi Pichler 
Purezza. Rivolgersi qui. Portamento e silhouette, è il vino che mi invoglia continuamente a bere e riempirmi il bicchiere. È quello il problema: riuscire ad aspettare. Perché è proprio un giovincello. Bordeggia, veleggia, guizza. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Austria/ Wachau 
% vol: 12,5 
Prezzo: 22/25 euro in enoteca 

Pommard Grand Clos Des Epenots 1er cru 2010, De Courcel 
L’esplosione di balsami peggio di un vic sinex è un marchio di fabbrica. Ha possanza ed armonia. Procede come un crucco, determinato fino alla fine. Tannino non gli manca anche se è un pinot nero. Aspettare è obbligatorio. Per chi avrà pazienza sarà meraviglioso. Tra dieci anni, o giù di lì. Così come il 2008 (più piccolo ma più luminoso) e il 2012 (meno ampio e dettagliato) che pure mi son piaciuti. 

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Francia/Borgogna 
% vol: 13,5 
Prezzo: sopra i 100 euro 

Corton Charlemagne Grand Cru 2010, Bonneau du Martray 
Del trittico 2008, 2009 e 2010 è quello che si beve meglio adesso. Ciò detto, dire che il legno sia integrato, ma soprattutto che questo vino abbia iniziato a dispiegare un ventaglio aromatico più ampio, ce ne passa. Al palato però ha ritmo, armonia e classe da vendere. Un continuo rincorrersi di sale, grasso, freschezza, sapore. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Francia/Borgogna 
% vol: 13,5 
Prezzo: sopra i 100 euro 

Clos de la Roche Grand Cru 2010, Chantal Remy 
Bevuto di fianco al Pommard precedente, è un'altra storia. Di delicatezza, ma anche di dettaglio. A suo appannaggio la prima, ma non il secondo. È più crudo, molto indietro nella sua evoluzione. O forse non è un buon momento adesso in quanto a espressività. Meglio al palato, non certo del tutto disteso. Come ho scritto in precedenza: seppellitelo e ne riparliamo tra qualche anno. 

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Francia/Borgogna 
% vol: 13 
Prezzo: sopra i 100 euro 

Sancerre Chene Marchand 2012, Dominique Roger 
Ha dalla sua la riconoscibilità. Che si tratti di Sancerre, ma anche di altra zona rispetto ai classici monti dannati – vedi quello che segue – lo si capisce subito. Lo riconosci da quel fiore bianco che fa capolino oltre alle classiche note vegetali, aromatiche e resinose. Palato medio, non di grandissimo peso, ma di ottima coerenza e, come denominazione vuole, di bel ritmo sapido. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Francia/Loira 
% vol: 13 
Prezzo: 23/28 euro in enoteca

Sancerre Clos la Neore 2011, Edmond e Anne Vatan
Da qualche parte credo di aver scritto che la 2011 non mi fa impazzire come annata per Sancerre. Ecco, contrordine compagni: questo, almeno, l’altro giorno mi ha rimesso in pace con il mondo. Corpo ed eleganza, con un tocco di carne cruda all’inizio ed elicriso alla fine dell’assaggio. Ecco perché è un’etichetta del cuore, non è mai prevedibile. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Francia/Loira 
% vol: 14 
Prezzo: sopra i 50 euro 

Brunello di Montalcino 2010, Baricci 
Ha delicatezza e leggerezza del tocco, cortesia e circospezione, sfumature dal viola al blu, è composto e composito nel disegno. Io me ne sono innamorato al primo assaggio. Ha bisogno di tempo.

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Italia/Toscana 
% vol: 14,5 
Prezzo: 32/35 euro in enoteca 

Brunello di Montalcino Bramante 2010, Podere San Lorenzo 
Ha più peso, più aperture, il tocco è più felpato rispetto al precedente, l’estetica e la ricerca di eleganza è la stessa, con un tocco di mediterraneo più caldo. 
 
Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Italia/Toscana 
% vol: 15 
Prezzo: sui 35 euro in enoteca 

Brunello di Montalcino 2010, Fattoi 
Sprizza giovialità e spontaneità. Succo, un filo di rusticità se volete, ma tanta gioia: quel che perde in sfumature lo acquista in immediatezza. E si beve che è un piacere. 

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Italia/Toscana 
% vol: 14,5 
Prezzo: 27/30 euro in enoteca 

Brunello di Montalcino 2006, Pian delle Querci 
Avete presente la gioia delle piccole cose? Raymond Carver ci ha fatto un racconto. Vale per questo. Piccolo sin dal prezzo, ma riuscitissimo a partire dalle note di goudron che ne sono l'incipit. In beva. 

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Italia/Toscana 
% vol: 14 
Prezzo: 20/25 euro in enoteca 

Rosso di Montalcino 2013, Fattoi 
Vale quel che ho scritto per Il Brunello, cambia la scala di grandezza. Rimodulate, prezzo compreso, e capirete cosa troverete in questo: meno cori, ma un pizzico di energia e giovialità in più. 

Tipologia: rosso 
Nazione/regione: Italia/Toscana 
% vol: 14 
Prezzo: 13 /15 euro in enoteca 

Pinot bianco Vorberg 2009, Terlano 
Quando è così giovane, e chi conosce questo vino sa le sue capacità di evoluzione nel tempo, è proprio difficile non riconoscerlo quando è servito alla cieca. Giovane ma loquace, con il suo profilo terragno a cui abbina la delicatezza di talune erbe aromatiche (salvia e alloro). Passi avanti per questa annata in termini di armonia al palato rispetto al ricordo che ne avevo dal mio ultimo assaggio, non recentissimo a dire il vero. Ha polpa, gratificazione orizzontale, spinta verticale. Forse non dettagliatissimo il finale, a voler esser pignoli come Arrigo Sacchi: per il resto abbina bel gioco e concretezza. Servito fresco (13 gradi ca.) da il meglio. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Italia/Alto Adige 
% vol: 13,5 
Prezzo: sui 25/30 euro in enoteca 

Soave Classico Calvarino 2012, Pieropan 
Floreale di lavanda, rimandi balsamici, e un diffuso senso di soffice accoglienza al naso. Stesso discorso all’ingresso al palato, più morbido e ovattato che ritmato, mentre il finale è più sottile e sfumato. Ha bisogno di tempo sia per raggiungere un maggiore dettaglio aromatico, sia per distendersi ed equilibrarsi al palato. Ha una sua eleganza e delicatezza di tocco. È solo questione di tempo. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Italia/Veneto 
% vol: 12,5 
Prezzo: 20/22 euro in enoteca 

Fiano di Avellino 2013, Colli di Lapìo 
L’annata non è di certo tra le migliori che si ricordino degli ultimi anni, detto questo non ama le temperature troppo basse, ha bisogno di ossigeno, e forse anche di un po’ di tempo per trovare qualche sfumatura maggiore al naso e maggiore equilibrio al palato, dove l’alcol tende a coprire il finale. Più sostanza che sfumature. 

Tipologia: bianco 
Nazione/regione: Italia/Campania 
% vol: 13,50 
Prezzo: 13/14 euro in enoteca 

posted by Mauro Erro @ 12:58,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito