Romagna mia


I vini dell’Emilia Romagna non sono per me un argomento frequente; in fondo, le mie soste più lunghe in questa regione risalgono ai tempi dell’adolescenza in cui, almeno una volta, il passaggio sulla riviera era obbligato. Ultimamente invece capita che mi interessi maggiormente a questo territorio, merito innanzittutto dei puntuali report di Francesco Falcone su Enogea, e di trovarvi qualche intrigante bevuta proposta, tra l’altro, a prezzi più che convenienti per il normale uomo della strada. Tra le ultimissime annate ad esempio mi fa piacere consigliarvi i vini della storica azienda Fattoria Zerbina (0546.40022): il Ceregio Rosso 2012, che è un sangiovese di Romagna Superiore deciso ma non privo di sfumature, a cui Falco ha assegnato il punteggio di 87/centesimi sull’ultimo numero di Enogea, e che dovrebbe costare non più di 8/9 euro in enoteca, e il Bianco di Ceparano 2012, che è, invece, un'albana secco di bella stoffa e vivace energia - un vino succulento e sapido che dovreste trovare intorno ai 10/12 euro. 
E come un mantra ripeto a me stesso: c’è altro, oltre il lambrusco.

posted by Mauro Erro @ 09:45,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito