Muscadet Sevre et Maine Expression de Gneiss 2009, Domaine de l'Ecu

Ho un'innata passione per i bianchi nervosi, dissetanti, falsi magri che badano più alla sostanza - farsi bere - che a impressionare il degustatore con effetti speciali. Quelli capaci di farsi apprezzare senza risultare invadenti, farsi bere allegramente durante un pic nic o una giornata al mare e, tra questi, ho una mia predilezione per i buoni Muscadet della Loira come questo. Un vino che brulica mineralità declinata con sentori di pietra focaia e che affianca durante l'assaggio, alla spina acido/sapida, un succulento strato glicerico che lo rende particolarmente goloso. Il basso grado alcolico invoglia la beva e la bottiglia finisce in men che non si dica.

posted by Mauro Erro @ 09:15,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito