A proposito del Rosso di Montalcino

Montalcino (foto di repertorio)

I meglio informati ormai già sapranno tutto. All'ennesima proposta di cambiamento del disciplinare del Rosso di Montalcino (aggiungere cabernet al sangiovese), l'ultima assemblea dei produttori ha votato contro, con un sonoro 70%. Dei vari commenti, opinioni, tesi contrapposte potrete farvene una (variegata) idea cercando su Internet e blog vari.
Personalmente, la vicenda, mi ha ricordato il professore Carlo Maria Cipolla (1922 – 2000) storico italiano, specializzato in storia economica, docente sia in Italia che negli Stati Uniti, che formulò la celebre teoria della stupidità umana, che riporto di seguito con considerazioni annesse.
I lettori più smaliziati sapranno far coincidere le varie figure coinvolte con i profili descritti.

Fatti:
1. gli stupidi danneggiano l'intera società;
2. gli stupidi al potere fanno più danni degli altri;
3. gli stupidi democratici usano le elezioni per mantenere alta la percentuale di stupidi al potere;
4. gli stupidi sono più pericolosi dei banditi perché le persone ragionevoli possono capire la logica dei banditi;
5. i ragionevoli sono vulnerabili dagli stupidi perché:
* generalmente vengono sorpresi dall'attacco;
* non riescono ad organizzare una difesa razionale perché l'attacco non ha alcuna struttura razionale.

Prima Legge
Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione:
a) persone che reputiamo razionali ed intelligenti all’improvviso risultano essere stupide senza ombra di dubbio;
b) giorno dopo giorno siamo condizionati in qualunque cosa che facciamo da gente stupida che invariabilmente compare nei luoghi meno opportuni. E’ impossibile stabilire una percentuale, dato che qualsiasi numero sarà troppo piccolo.

Seconda Legge
La probabilità che una certa persona sia stupida é indipendente da qualsiasi altra caratteristica della stessa persona, spesso ha l'aspetto innocuo/ingenuo e ciò fa abbassare la guardia.
Se studiamo la percentuale di stupidi fra i bidelli che puliscono le classi dopo che se ne sono andati alunni e maestri, scopriremo che è molto più alta di quello che pensavamo. Potremmo supporre che è in relazione con il basso livello culturale o col fatto che le persone non stupide hanno maggiori opportunità di avere buoni lavori. Però se analizziamo gli studenti ed i professori universitari (o i programmatori di software) la percentuale è esattamente la stessa. Le femministe militanti potranno arrabbiarsi, ma la percentuale di stupidi è la stessa in ambo i sessi (o in tutti i sessi a seconda di come si considerano). Non si può trovare nessuna differenza del fattore Y nelle razze, condizioni etniche, educazione, eccetera.

Terza Legge
Una persona stupida è chi causa un danno ad un altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo una perdita.

Quarta Legge
Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide.
Dimenticano costantemente che in qualsiasi momento, e in qualsiasi circostanza, trattare e/o associarsi con individui stupidi si dimostra infallibilmente un costosissimo errore.

Quinta Legge
La persona stupida é il tipo di persona più pericolosa che esista.
Questa è probabilmente la più comprensibile delle leggi: la gente intelligente, per quanto possa essere ostile, è prevedibile mentre gli stupidi non lo sono.

Di conseguenza: "Una persona stupida è più pericolosa di un bandito" ci conduce all’essenza della Teoria del Cipolla.
Esistono quattro tipi di persone in dipendenza del loro comportamento in una transazione:
- Disgraziato (Sfortunato): chi con la sua azione tende a causare danno a sé stesso, ma crea anche vantaggio a qualcun altro
- Intelligente: chi con la sua azione tende a creare vantaggio per sé stesso, ma crea anche vantaggio a qualcun altro
- Bandito: chi con la sua azione tende a creare vantaggio per sé stesso, ma allo stesso tempo danneggia qualcun altro
- Stupido: chi causa un danno ad un altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo una perdita.
ah

posted by Mauro Erro @ 11:10,

1 Comments:

At 9 settembre 2011 12:38, Anonymous Anonimo said...

Sono 4 anni che non vado a Montalcino. E' arrivata l'ora di ritornarci e vedere cosa sta succedendo.
Raffaele Del Franco

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito