Villa Mare Luna, Pollica, Salerno

Cucina: tradizionale

Proposte: a la carte 35 € vini esclusi

Plus: musica classica in sottofondo

Malus: il centro tavola (un’ampolla contenente un pallido e stralunato pesciolino rosso)

Abbiamo bevuto: Donnaluna Fiano 2009, Viticoltori De Conciliis (€ 20)

Se decidete di abbandonare per qualche ora il caos della piccola frazione balneare di Acciaroli, nel cuore del Cilento, che in estate quadruplica il suo numero di anime e di proseguire verso Pollica, percorrendo la stretta e tortuosa stradina di montagna, vi troverete presto, una volta superato il paese, in località Elce. Qui c’è l’Hotel Villa Mare Luna, otto stanze, una bellissima terrazza e la famiglia Scarano ad accogliervi. Un’atmosfera rassicurante regna sovrana nell’ampia sala del ristorante del piccolo albergo dove vi faranno accomodare. Complice la sinfonia in la minore o la squisitezza del padrone di casa, ma mai serata fu più serena di quella trascorsa in compagnia della signora Maria Assunta Lanzara e di suo figlio Giovanni. Nonostante l’arredo lasci intendere altro, l’aria che si respira è piuttosto familiare e molto genuina. E così la cucina. Avete mai provato le alici ‘mbuttunate o gli involtini di alici alla maniera cilentana? Beh, allora questo è il posto giusto per farlo. Piatti tradizionali, cucinati bene e presentati con cura, ripercorrono la tradizione di una cucina, che contrariamente alle aspettative, varia tra carne, pesce e formaggi (di capra e pecora) con saggio utilizzo di tutti gli ortaggi che il territorio offre. Noi abbiamo optato per dei classici primi fatti in casa passando da un ottimo piatto di tagliolini alle alici agli altrettanto gustosi scialatielli ai frutti di mare, senza rinunciare ai ravioli con olio e parmigiano. Prima però c’era stata un’ampia carrellata di antipasti. Il classico “palla al centro” che quando è buono e ricco non delude mai: insalata di mare con purea di prezzemolo, alici ‘mbuttunate (ripiene) di formaggio caprino, calamari imbottiti, involtini di alici, seppie imbottite alla pizzaiola con patate al forno e pomodoro, verza stufata con cipolle e pancetta, prosciutto e formaggio locale, mozzarella di bufala e chi più ne ha più ne metta. Tra i secondi la scelta va dai classici di pesce (grigliata di gamberoni, calamari e seppie) al pollo ruspante, il coniglio o il saporito agnello imbottito. Non sempre, ma se si fa una preghiera speciale forse, potrebbe capitare di assaggiare la pizza cilentana, specialità della zona, una sorta di rivisitazione della pizza propriamente detta con la particolarità della doppia cottura: della pasta bianca, senza alcun condimento prima e della pizza completa, poi. I dolci sono molto buoni, protagonista quasi assoluta la ricotta di pecora che potete provare in crema al cucchiaio, come abbiamo fatto noi, con fico bianco del Cilento al rum, ricoperta di granella di biscotto oppure con fragole, nocciole o pere; interessante anche il cannolo cilentano, anche questo ripieno di ricotta di pecora. La cantina non è molto fornita, ma orientata su un’offerta locale e il servizio è abbondantemente al di sopra delle aspettative.

PS: in questi giorni, e precisamente dal 22 al 23 luglio si svolge ad Acciaroli la rassegna ‘U Viecchiu, un’occasione in più per recarsi nella splendida località cilentana.

TRATTORIA VILLA MARE LUNA
Loc. Elce, 1
Pollica (SA)
Tel. +39 347 0393910
www.hotelvillamareluna.it


Carte di credito: tutte
Orari: sempre aperto da aprile a settembre; in inverno aperto nei fine settimana; ferie in novembre.
Come arrivare: Da Napoli percorrete l’autostrada A3 ed uscite a Eboli o Battipaglia, immettetevi sulla Strada Statale 18 e uscite ad Agropoli Sud. Al bivio svoltate a sinistra in direzione Santa Maria di Castellabate. Proseguite lungo questa strada, superate Santa Maria di Castellabate e proseguite in direzione Acciaroli. Arrivati ad Acciaroli seguite la strada per Pollica.

Adele Chiagano
ah

posted by Mauro Erro @ 08:57,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito