Degustazione a Positano: Teatro del Vino e Antoniolo

Positano vista da Villa Nuvolari

Quale migliore occasione di un invito per una degustazione di squisiti vini e approfittare per un giro tra i tornanti che gettano lo sguardo su spettacoli mozzafiato in costiera amalfitana.

Teatro del Vino è uno dei miei distributori di vino preferiti, con sede a Firenze e un bel carnet di vini francesi, italiani e non solo, d’impronta ed espressione naturale che seguono le 5 regole d’oro volute da questi selezionatori: bevibilità, territorialità, carattere, eleganza e umanità.
Tutti i vini hanno mostrato alta e precisa intonazione esecutiva.

Nella stessa occasione c’era anche Lorella Antoniolo che ha portato per il pubblico partecipante i suoi squisiti Gattinara.

Champagne Terre de Vertus Blanc de blancs non dosè 1er cru, Larmandier Bernier @@@@/@
(chardonnay 100%; € 50/55)
Naso molto intenso, preciso e sfaccettato. Palato largo; spinta minerale che gli detta leggerezza di beva sino al finale. Saporito e da bersi.

Champagne Grand cru 2005, Benoite Lahaye @@@@
(pinot noir 70%, chardonnay 30%; € 50/55)
Vino di grande energia ma dal profilo aromatico raccolto. Bocca tesissima e pura che sfuma sui fiori e sul sale. Crescerà nel tempo e non poco.

Chablis Grand Cru Valmur 2008, Bessin @@@@
(chardonnay 100%; € 45)
Naso caldo, accogliente e cremoso di felce, borotalco, minerale di pietra, ancora compresso. Palato denso e di bella tessitura.

Sancerre La Grande Côte 2008, Pascal Cotat @@@@@
(sauvignon blanc 100%; € 40)
Sassoso e salato, naso di cedro e muschio. Bocca irradiante, succosa ed elegante sino al finale luminoso.

Muscadet Sèvre et Maine sur lie “Granite de Clisson” 2007, Bruno Cormerais @@@@
(melon de Bourgogne 100%; € 20)
Naso floreale e silvestre, salmastro e intensamente minerale. Bocca decisa e sapida.

Puligny – Montrachet 1er cru Les Champs Gains 2007, Michel Bouzereau @@@@/@
(chardonnay 100%; € 75)
Naso grasso e sfumato di erbe aromatiche. Bocca succosa e tagliente: ottima per progressione e leggerezza.

Chevalier-Montrachet Grand Cru 2006, Philippe Colin @@@@
(chardonnay 100%; € 195)
Naso opulento e ricco. Bocca densa e ispessita nel finale dagli aromi del legno che lo trattengono un po’.

Riesling d’Alsazia Grand Cru Spiegel 2007, Dirler-Cadè @@@@/@
(riesling 100%; € 30)
Note di creolina e bocca tagliente, seppur succosa; finale finissimo nei ritorni aromatici. Crescerà nel tempo.

Savennières Roche aux moines 2009, Chateau Pierre Bise @@@@
(chenin blanc 100%; € 27)
Naso leggermente chiuso. Bocca delicata e succosa, di sassi e idrocarburi. Rinfrescante e larga.

Colli Tortonesi “Grue” 2009, Pomodolce @@@@@
(timorasso 100%; € 22)
Bella purezza e nitidezza di frutto a pasta bianca, slancio balsamico e note idrocarburiche ne delineano il profilo olfattivo. Bocca fresca e saporita, nonostante il tenore alcolico.

Alto Adige Weissburgunder “Strahler” 2010, Weingut Stroblhof @@@@
(pinot bianco 100%; € 15)
Naso intenso ma austero: aromatico e gessoso. Palato equilibrato e sapido: un po’ debole nella seconda parte di bocca ma risolto e già in beva.

Vouvray Moelleux 2005, Clos Naudine @@@@
(chenin blanc 100%; € 50)
Naso ritmato e continuo, intenso e sfaccettato, su un tappetto minerale. Palato leggermente rilassato.

da sinistra Gaetano Marrone, Mario Galleni di Teatro del Vino e Lorella Antoniolo

Volnay 2009, Catherine e Claude Marechal @@@@
(pinto nero 100%; € 40)
Naso scuro e maturo di viola e frutta. Bocca succosa e appena rigida nel finale leggermente farinoso.

Pommard “Grand cru des Epenots” 1er cru 2007, De Courcel @@@@
(pinot nero 100%; € 90)
Naso disponibile di frutta rossa e bucce d’arancia, di spezie ed erbe aromatiche scure e di profilo balsamico. Bocca, al contrario, molto austera. Finale ancor rigido e tannino presente.

Syrah Leone, Coteaux du Languedoc 2003, Peyra Rose @@@@
(syrah 90%, mourvedre 10%; € 85)
Naso maturo con sfumature empireumatiche, fumè e note selvatiche. Bocca carnosa, spessa, leggero sbuffo alcolico nel finale che, con il tannino ancora molto presente, asciuga il palato.

Latricières-Chambertin Grand Cru 1995, Louis Remy @@@@/@
(pinot nero 100%; € 150)
Naso denso e maturo, dai tratti oleosi, che apre su una nota di confettura di giuggiole, poi aghi di pino, resine, sfumature floreali. Palato denso, sanguigno e materico ma irradiato da un lampo acido. Finale serrato.

Vina Bosconia Tinto Gran Reserva 1981, Lopez de Heredia @@@@
(tempranillo 80%; grenache 15%; gazuelo e graciano 5%; € 130)
Color mattone, si sviluppa tra note terrose ed empireumatiche (fumè). Conserva una ciliegia croccante da mordere, poi note di frutta secca: chiude sul carrubo. Bocca di buona dinamica, anche se il finale appare appena trattenuto dagli aromi derivanti dal contenitore d’affinamento.

Cepparello 2007, Isole e Olena @@@@
(sangiovese 100%; € 55)
Apre su un leggero sbuffo alcolico. Nuance garbate e arrotondate dal legno. Bocca compatta e suadente. Nel finale leggero sbuffo alcolico. Apparentemente semplice, a bicchier vuoto rivela una bella trama olfattiva di ciliegia e echi floreali.

Lessona 2006, Proprietà Spertino @@@@
(nebbiolo 95%, vespolina 5%; € 50)
Naso di grande eleganza e compostezza più giocato sul frutto che sulla mineralità. Palato leggiadro e sapido, essenziale e croccante. Tannino fitto.

Lagrein riserva 2006, Nusserhof Heinrich Mayr @@@@
(lagrein 100% € 20)
Naso di frutti di bosco, pesca, spezie ed intonazioni balsamiche. Sorso succoso ed agile, acidità vispa, tannino presente. Finale strettissimo.

Barolo Villero 2004, Brovia @@@@
(nebbiolo 100%; € 55)
Naso scarno, composto ed essenziale di terra e viola, di arancia, liquirizia e sottobosco. Palato contrastato, sapido, cadenzato. Tannino possente. Nel tempo.

Vina Tondonia Rosato Crianza 2000, Lopez de Heredia @@@/@
(grenache 50%, viura 30%, tempranillo 20%; € 25)
Naso che si dispiega su sentori eterei, cera d’api, vaniglia, agrumi canditi, erbe aromatiche e carrubo. Palato di buona beva, ma nel finale ancora trattenuto dal legno. Nel tempo.

Gattinara San Francesco 2006, Antoniolo @@@@/@
(nebbiolo 100%; € 35)
Naso di bella maturazione incentrato, oltre al sottile riverbero minerale, sulla pienezza, la profondità e la crocantezza del frutto. Bocca gustosa e sapida.
a

posted by Mauro Erro @ 09:09,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito