Sopravvivenza tra i fornelli e il senso delle cose..


Oggi ho scoperto che:
1) Love resto.com è il portale web che chiama a raccolta tutti gli amanti della cucina (mmmh)

2) Edamame non è il nome giapponese, come i più sapranno, per indicare i fagioli di soia bensì un nome esotico per i (mai sentiti nominare) “boccioli” della soia.

3) che questi ultimi servono a colmare la “sgragnosi”..(ah però!)

4) che il toast o i “tostini” sono più buoni se li si prepara in gonna "spiumeggiante".

5) che Fiammetta Cicogna è l’alter ego, sfizioso ma “wild”, della Parodi.

E tutto questo grazie a facebook!
Alle ore 11 e 45 circa, sulla home di Facebook, infatti, desta la mia attenzione una discussione sul perché e il per come nuovi piccoli cuochi nascono, crescono e pasciono. Dopo poche ore e 63 commenti noto accrescere, tra i professionisti e gli appassionati del food intervenuti al dibattito, quel senso di frustrazione già messo a dura prova dai milionari successi della Parodi e dall’ultima provocazione della Bellantoni con l’intervista al papà di Slow Food, Carlin Petrini, pubblicata sul mensile Max e ripresa sul sito Dissapore.

Mi incuriosisco, quindi, e comincio a cercare, mi documento e… alla fine capisco.

Sul Giornale.it trovo l’articolo incriminato: "Su Internet arriva la "sopravvivenza tra i fornelli".
Leggo: Per far fronte alla necessità di improvvisare ai fornelli anche nelle situazioni più critiche, sbarcano sul web 10 preziose puntate in cui Fiammetta Cicogna, la giovanissima e bella conduttrice di Wild - Oltrenatura di Italia 1, ci farà vedere quanto e' facile e divertente inventare in cucina con quello che si ha in casa. Una cena a casa con gli amici o uno spuntino sano e appagante per godersi un film da preparare in maniera gustosa, rapida e semplice. Da oggi non e' piu' un problema, grazie a Fiammetta Cicogna, la bella conduttrice di Wild - Oltrenatura il programma documentaristico in prima serata su Italia 1, che ha realizzato ben 10 puntate della prima web series dedicata alla cucina sfiziosa, veloce e soprattutto facile. In poche parole basta aprire il frigorifero o gli sportelli della cucina per far fronte a quelle situazioni in cui arrangiarsi in cucina e' d'obbligo, senza tuttavia tralasciare gusto, qualità e fantasia. (…)Le dieci puntate andranno in onda online e saranno ospitate dal portale www.loveresto.com.

Avevo visto la prima volta la bella Fiammetta nel bizzarro salone del Chiambretti night e, anche se non ho mai capito se fosse un’opinionista, una modella, una pianista o semplicemente la sorella del coniglio, la trovavo molto, ma molto carina.
La ritrovo dopo un po’ di tempo a Tv Talk, che ogni tanto guardo il sabato pomeriggio sgranocchiando, io, dei banalissimi semi di zucca, invitata speciale insieme alla Licia Colò per parlare di Tv Natura essendo lei la conduttrice di Wild-Oltrenatura.
Oggi, grazie al fondamentale loveresto.com, scopro, invece, che la signorina Fiammetta è un’appassionata di cucina, ma siccome è un po’ wild gira per ristoranti in perfetto stile TombRaider col grembiule a pois e un coltello attaccato alla coscia per “districarsi meglio nella terribile giungla dei fornelli”.
Dopo il promo della serie, ecco il primo episodio della Web Series dal titolo: "Serata Cinema".

Il momento (l’unico) più eccitante della puntata sono stati i primi 20 secondi, quando la videocamera ha inquadrato la cabina armadio della Cicogna! Un armadio da paura, fantastico, pieno zeppo di roba carinissima che Carrie Bradshaw (Sex and the City n.d.a.), per averlo, avrebbe venduto il suo ultimo paio di Manolo Blahnik!
Dopo l’armadio, però, non ho capito più il senso delle cose.

Cercando di trovarlo, mi domando:

a) quale sarà il pubblico di questa nuova web series? I teenager con la passione della cucina? Quelli con la passione per Fiammetta? I teenager senza passione?

b) dire che i fagioli di soia, ops boccioli di soia, sono più buoni se giapponesi anche se quelli usati in puntata vengono prodotti in Cina all’insaputa della cuoca, potrebbe essere utile per trovare lavoro?

c) perché per mangiare “sfizioso” devo avere in casa edamame o tè giapponese?

d) perché una bella ventitreenne per fare un toast alla robiola e prosciutto cotto con carciofini sott’olio Polli, va in (web)tv e viene pagata?

e) Non era meglio continuare ad essere la sorella del coniglio di Chiambretti?

f) …sono frustrata?

Adele Chiagano
a

posted by Mauro Erro @ 01:57,

20 Comments:

At 18 aprile 2011 11:18, Blogger LoverestoTv said...

Gentilissima Adele,
sono Fiammetta Cicogna, inventrice, sviluppatrice e proprietaria del sito loveresto.com con mio fratello (quindi non pagata da nessuno per spalmare la robiola).
La mia passione per la cucina credo risalga a quando ho potuto assaporare la prima pappetta gustosa dopo lo svezzamento...siamo una famiglia italiana vecchio stile con 4 fratelli decine di cugini, zie, zii, nonni, nipotini cani e gatti che si riuniscono la domenica a pranzo per banchettare tutti insieme.
L'idea del sito con mio fratello federico nasce più di due anni fa, poi una volta che il mio bel faccione e il mio sorriso sdentolato sono diventati riconoscibili abbiamo deciso di usarli per sfruttare al massimo le nostre risorse.
La mia cucina non è sofisticata ed elitaria come quella che promuovi tu, ma perchè lo dovrebbe essere?! sono popolare e amante della cultura pop proprio come lo è la tradizione della nostra cucina regionale "mani sporche e mestolone nel tegame" e in più sono molto giovane perchè ho 22 anni e quindi piacevolmente bombardata ed influenzata da correnti esotiche che cerco di abbracciare alla mia tradizione (questa tanto discussa globalizzazione ce lo permette, sfruttiamola!).....
...E poi perchè la cucina che è POPOLARE di nascita deve essere solo nelle mani e nelle bocche di pochi?!? Se io ho qualcosa di sfizioso, sgranocchioloso e dall'incredibile scioglievolezza da condividere con qualcuno che non può permettersi di assaggiare una delizia di Marchesi, perchè non lo posso condividere?!? Se non posso comprarmi la Ferrari lasciami andare in giro con la Panda, magari ai tuoi occhi faccio schifo, ma almeno la domenica posso andare a guardare il mare! ;-)
E poi perchè denigrare i teenager con la passione per la cucina?! ..ah già, molto meglio quelli appassionati di droghe e discoteche dimenticavo!
Scusa per gli Edamame, ma volgarmente da tutti i ciucciatori di fagioli di soia frequentanti inadatti e poco cool ristoranti giapponesi li chiamano così, io compresa.
Chiamarli "boccioli" è stato un lapsus, sono umana, ma tu hai capito di cosa stavo parlando, gli altri anche..quindi anche chissene no?!?
Poi... Adele...Adele...dai..ma sei matta?!?!! il Mariage Frères è francese, non giapponese, però siamo uno a zero palla al centro con i miei "boccioli"..
Dai scherzi a parte, mi dispiace tu non abbia gradito la prima puntata della web series, ma tutti si lamentano che i giovani di oggi sono fannulloni, noi giovani ci lamentiamo che i vecchi non ci lasciano spazio e fondare un sito internet adesso è un po' come aprire un'attività o diventare imprenditori 40 anni fa, c'è da usare la creatività, la furbizia e rimboccarsi le maniche.
Io non voglio dare fastidio e men che meno rubare il mestiere a nessuno, semplicemente dare qualche consiglio culinario per sopravvivere ad alcune situazioni quotidiane comuni.
Anzi, se me lo permetti darò un consiglio anche a te, staccati dai semi di zucca!! Sono peggio di una droga, anche mia mamma è cascata nel tunnel guardandosi il Dott. House quando non lavora il pomeriggio...sembrano innocui, ma fanno gonfiare tantitssimo la pancia.
Mi ha fatto comunque piacere che tu dedicassi qualche riga alla mia sudata web series..

p.s se poi sei convinta che fosse più dignitoso fare la sorella del coniglio...;-)

Fiammetta Cicogna

 
At 18 aprile 2011 11:34, Anonymous Diego said...

Fiammetta Cicogna in versione culinaria a me è piaciuta molto! Non sono un intenditore di alta cucina ne purtroppo bravo ai fornelli ma la semplicità delle ricette proposte mi ha destato sincera curiosità. Magari ogni tanto, invece di alimentarmi con i soliti surgelati, proverò a seguire i semplici piatti e consigli di questa giovane di 22 anni che, oltre a essere bella e simpatica, sembra essere davvero una brava ragazza, quindi tanto di cappello e buona fortuna per questa nuova sua avventura.
Diego

 
At 18 aprile 2011 12:03, Anonymous Anonimo said...

Guardi Adele,le rispondo in modo molto semplice, anzi le dirò che,in fondo in fondo, si è già risposta da sola nel punto "f".

Comunque aggiungo che molti teenager,come me ad esempio,sono veri appassionati di cucina,ma se poi ad una serie dedicata ai fornelli,ci aggiungiamo anche Fiammetta...beh,si segue la trasmissione con doppio piacere!
Finalmente una ragazza diversa dallo stereotipo femminile che è inculcato nella società di oggi!

Inoltre è da maleducati esprimersi su argomenti sui quali non si è informati bene.

E per finire...la dignità è relativa.Ognuno ha una propria visione della dignità e forse lei, al posto di Fiammetta,avrebbe passato una vita felice continuando a fare la sorella del coniglio di Chiambretti per anni e anni...Si vede che non siamo tutti uguali,viva la diversità!

Un saluto,Silvestro.

 
At 18 aprile 2011 12:05, Blogger Mauro Erro said...

1) Tenete i toni bassi.

2) Non siate stupidi. Esistono gli indirizzi Ip. La stessa persona che commenta cambiando le firme mi sembra un tantinello puerile.

 
At 18 aprile 2011 12:29, Anonymous Diego said...

Signor Mauro Erro mi perdoni ma è semmai puerile e banale esternare certe insinuazioni senza ovviamente aver nemmeno visionato i vari indirizzi Ip. Se lo avesse fatto, avrebbe notato che le provenienze sono diverse. A parte che al giorno d'oggi gli Ip sono per lo più dinamici e quindi non fanno testo, ma sarebbe sufficente una onesta e intuitiva lettura per notare le differenze stilistiche.
Saluti
Diego (quello del secondo commento)

 
At 18 aprile 2011 12:34, Blogger Mauro Erro said...

Diego, invece del Tè (francese, of course) le consiglio una camomilla.

 
At 18 aprile 2011 12:46, Anonymous adele said...

Cara Fiammetta,
mi ha fatto molto piacere che tu abbia commentato il mio post, ma forse ti è sfuggito il senso dello stesso. Prima che una giornalista, sono, innanzitutto, una grande appassionata di gastronomia e lungi da me criticare chi ha la stessa passione o tenta di “farci” un mestiere. Il problema, però, è proprio questo. Se bisogna inventarselo un mestiere sarebbe meglio farlo con professionalità e non aspettare che il nostro sorriso divenga popolare per buttarsi nella mischia. D’altronde le tue risposte alle mie “critiche” denotano una mancanza di attenzione. Prima di tutto qualunque cosa tu faccia pubblicamente, e tu lo sai meglio di me, visto che sei un personaggio televisivo e popolare, sei inevitabilmente sottoposta a critiche e devi essere pronta ad accettarle e a rispondere, se vuoi farlo, con cognizione di causa. Se fossi stata attenta ti saresti resa conto che il blog sul quale scrivo non si occupa di cucina elitaria, ma di cucina a tutto tondo o meglio di eno-gastronomia, soprattutto regionale o pop come la chiami tu. La Ferrari, quindi, lasciamola da parte.
La gastronomia, che sembra essere appannaggio di tutti, dal momento che tutti bene o male ci dobbiamo avere a che fare, è un settore complesso, invece, e in continua evoluzione, per il quale dobbiamo avere lo stesso rispetto che abbiamo per altri campi di specializzazione. Questo settore, infatti, forse più di altri, ha creato una marea di finti mestieranti e “improvvisati”, e in questa “giungla”, credimi, è davvero difficile sopravvivere. Io stessa ho tanto da imparare e sono molto auto-critica. Anche se più grande di te, poi sono giovane anche io, lungi da me quindi criticare l’entusiasmo giovanile, ma per riuscire a stanare i “vecchi” o meglio gli improvvisati sarebbe meglio farlo per bene. La mia non è una critica ai teenager con la passione della cucina, ma in ogni cosa che fai dovresti cercare di dare un valore aggiunto, se il tuo format sfonda perché riesci a creare un seguito per quello che proponi e non per la tua simpatia e per il tuo bellissimo sorriso, ben venga, ma se non ci riesci, penso che ad essere frustrata non dovrei essere io. Per quanto riguarda il tè, mi dispiace Fiammetta, ma non mi risulta che sulle colline francesi ci siano piantagioni di tè. Mariage Frères è sì francese, ma non una tipologia di tè…e tu che ne hai una bella scatola, della famosa maison francese, dovresti saperlo!
Per il resto non mi rimane che augurarti tanta fortuna per questa tua nuova avventura.
PS: mi piacevi molto come “sorella del coniglio”…
Adele

 
At 18 aprile 2011 12:55, Anonymous Cecilia said...

O my God…
Sento che sto per infilare le dita in un alveare, ma indosso la maschera ed entro!! Se poi mi pungeranno le mani, ciccia. Almeno salvo la faccia!! ;=)
Leggere Adele stamattina mi ha messo di buon umore, ma leggere il seguito meno. Mi spiego: siamo tutti, e intendo proprio tutti, allievi, in questa terra. E impariamo passo dopo passo, sapendo che mai finiremo di farlo. C'è chi fa vino da 25 anni, me per esempio, ma uccido anche a distanza qualsiasi pianta in casa. Una mia amica non mi fa nemmeno avvicinare a quelle del suo ufficio.. Chi cucina e scrive di cucina, Adele, che ha un palato sopraffino ( sul vino da le piste a tantissimi molto più blasonati ) e che lo fa da tempo e con grande professionalità, ma anche con tanta umiltà ( merce rara e a volte fastidiosa, chissà perché ) e usa ironia a chili, altra merce rara che a volte può essere fraintesa: Ironia con la i maiuscola!! Quindi, giù le armi, Fiammetta. Hai 22 anni, una meraviglia di età, un bel viso, un armadio pieno, un sito di tua proprietà, e tanti anni davanti in cui potrai assaporare davvero una infinità di cose, oltre al cibo, ai vini. Era meglio una bella risata!!

 
At 18 aprile 2011 12:55, Anonymous Diego said...

Se il livello del dialogo scende fino a consigliare una camomilla, tra l'altro nel mio caso del tutto fuori luogo, allora ogni mio ulteriore commento equivale a una perdita di tempo.
Quindi saluti e buona giornata.

P.s.: le parole espresse e il modo di porsi qualificano una persona.

Diego

 
At 18 aprile 2011 13:06, Blogger Mauro Erro said...

Caro Diego, io, invece, ti rinnovo il mio invito, può darsi che ti calmi.

D'accordo che te ne intendi tra Ip fissi e mobili, ma non si capisce per qual motivo t'arrabbi così tanto. Chi ti ha detto che mi riferissi alla tua (ignota) persona?

Nel frattempo tu, maldestramente, ti riferisci sempre al sottoscritto. Non esagerare e fatti una risata, senti a me ;-)

 
At 18 aprile 2011 13:12, Anonymous Martino Carbotti said...

A me, teenager inesperto nel campo culinario, ha molto incuriosito l'idea da parte di Fiammetta di buttarsi nel mondo della cucina con questa Web Series tramite il sito "LoveResto". La cosa che più mi ha colpito però è stata proprio l'idea di guardare una ragazza di quasi la mia età cimentarsi con i fornelli, ricette e manicaretti vari.. :-) Non capisco perchè una persona debba andare a cercare necessariamente il "pelo nell'uovo" (giusto per rimanere in tema :-D). Credo che bisognerebbe apprezzare (invece di criticare) il coraggio, la voglia e la passione che questa ragazza cerca di trasmettere attraverso queste puntate.
Personalmente queste sensazioni le ho realmente sentite, e mi hanno avvicinato di più al mondo della cucina che, fino ad ora, tenevo costantemente lontano da me ;-)
La semplicità è la sua migliore qualità!
Grazie Fiammetta!
Martino.

 
At 18 aprile 2011 13:33, Anonymous Diego said...

Senta signor Erro, lei ha scritto testualmente "Non siate stupidi. Esistono gli indirizzi Ip. La stessa persona che commenta cambiando le firme mi sembra un tantinello puerile.", quindi ha usato il plurale quando i commenti precedenti al suo erano tre di cui uno di Fiammetta Cicogna e uno mio, per cui di fatto ha accusato anche me con tanto di epiteti! La camomilla se la beva lei e poi mi faccia sapere se funziona! E ora la saluto definitivamente.

 
At 18 aprile 2011 13:36, Blogger Mauro Erro said...

"Feticista dell'ultima parola"

Jack Nicolson, Qualcosa è cambiato, regia di James L. Brooks (1997)

;-)

 
At 18 aprile 2011 18:21, Anonymous Anonimo said...

Cara Adele, questa si chiama.. invidia o.. mamma quanto te rode! :D Trovo completamente sbagliate le cose che hai detto, e se fossi in te :) mi sentirei anche a disagio a parlare così, sembri molto frustata :D a questo ci sono tanti rimedi, ma perchè rifartela con una 22enne che riesce a fare quello che magari tu non sei riuscita in tutta la vita? Fiammy secondo me è semplicemente fantastica, e in questo mondo c'è posto per tutti quindi perchè fare polemiche gratuite? Fiammy continua così :) sei la migliore, e ricorda sempre che quando qualcuno ti critica come in questo caso, spesso è solo perchè quelle persone non riescono ad essere brillanti quanto lo sei tu, e per quanto mi riguarda preferisco decisamente i consigli :) di Fiammy a tanti altri blog noiosi, obsoleti e pieni di anziani immaturi!!! lol A.

 
At 18 aprile 2011 18:28, Blogger Mauro Erro said...

???

Che ti sei fumato, Alex?

I plasmon?

 
At 18 aprile 2011 18:29, Anonymous Anonimo said...

mauro erro..le tue risposte sono secche e ironiche come quelle di chi ha torto ma non vuole ammetterlo, sei partito in modo aggressivo e continui ad esserlo nei confronti di Diego che, al contrario è calmissimo e ti fa notare tutti gli "scivoloni" (come quello dell'indirizzo IP)
stai in pratica accusando diego di avere il comportamento che in realtà stai avendo tu!comica la situazione!
a parte questo mi sembra il solito articolo denigratorio nei confronti di chi è appena entrato in un mondo non ancora "suo"
discussione abbastanza sterile..se ne riparla tra qualche anno dato che fiammetta è passata da "sorella del coniglio" a conduttrice televisiva che va in onda in prima serata..ai posteri l'ardua sentenza..

 
At 18 aprile 2011 18:33, Blogger Mauro Erro said...

Torto su cosa? Tu sai di cosa stiamo parlando, Alex?

Quale scivolone?

Se vuoi te li metto qui, gli indirizzi Ip, di alcuni commentatori, che si sono firmati con 5 nomi differenti ed era sempre lo stesso ip...

Su su, come teenager siete fiacchi, ma soprattutto tristini e noiosi...

 
At 18 aprile 2011 18:47, Anonymous Anonimo said...

e chi è alex? ho semplicemente utilizzato l'opzione anonimo per risponderti..mi chiamo Fernando e se non siamo coetanei poco ci manca
ti rispondo in ordine
- hai torto nei confronti di Diego, lui non è aggressivo, tu invece lo sei e continui ad esserlo, basta leggere la risposta che hai dato ad alex
- lo scivolone è quello dell'indirizzo IP che hai fatto con diego
e poi ripeto..questa falsa ironia che non fa ridere è qualcosa di veramente triste..specialmente se come nel tuo caso, si ha torto!
e poi sarebbero i giovani quelli puerili e patetici?sono peggio certi cosiddetti "adulti"
ho espresso il pensiero di una persona adulta che legge questo articolo e i commenti aciduli che ne conseguono..non mi interessa il resto..come non mi interessa la risposta tristemente ironica da arrampicatore di specchi che darai a questo commento..non so chi sia più "Feticista dell'ultima parola"
vedentoti sempre rispondere per ultimo ai post..
cordiali salumi
Fernando

 
At 18 aprile 2011 19:10, Blogger LoverestoTv said...

Cara Adele,
io seguo spesso il suo blog dove trovo sempre chicche straordinarie che diventano spunto per miei lavori o per scampagnate con amici.
Io accetto sempre le critiche e spesso e volentieri ci passo anche sopra, ma provo un senso di fastidio e di ribellione quando sento che alcune parole sono mosse dal semplice pregiudizio e classismo, cattivi padri del mal costume italiano.
Io, la faccia di loveresto ho sì 22 anni e al popolo sono senz'altro più conosciuta come PIANISTA del Chiambretti, piuttosto che come appassionata piccola esploratrice di cucina, ma mio fratello con cui lavoro ne ha 31 di anni ed è un esperto nel settore.
Quindi proprio proprio inventati non lo siamo..ma se anche lo fossimo?!?! Perchè la chiave di lettura della cucina deve essere solo una ed una sola in mano ad una casta di esperti che non hanno voglia di condividere questo patrimonio nazionale con nessun'altro?! Sul libero mercato del web possiamo dividerci il rispettivo pubblico, a voi esperti verranno chiesti consigli più mirati da parte di un parterre dal palato sopraffino o che bazzica nel settore da tempo, invece a me si rivolgeranno tutti coloro che vorranno consigli utili, semplici e divertenti senza tanti ghirigori.
Speravo di non dovermi soffermare sulla provenienza delle foglie da thè con una esperta blogger culinaria, perchè mi sembrava abbastanza ovvio non dover specificare che l'English Breakfast non è coltivato nel giardino di Buckingham Palace anche se lo si chiama thè inglese...stessa cosa con il Mariage Frères..lasciamo perdere..
io continuerò a seguirvi e nei vostri cuori rimarrò sempre la sorella del coniglio, ma adesso se mi permettete torno a scervellarmi sulla nuova puntata..perchè quando ci si inventa un mestiere bisogna farlo per bene!!
ps il post ha raggiunto 19 commenti..mica male eh!!
grazie per l'attenzione
Fiammetta

 
At 18 aprile 2011 19:27, Blogger Mauro Erro said...

Certo che avete un senso dell'ironia spiccatissimo.

entrare nel merito mai, eh?

Ma quanto è bella e simpatica Fiammetta ;-)

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito