Radici del Sud 2011, Festival dei vitigni autoctoni meridionali 6 - 8 giugno 2011

La prima volta che sono andato a Radici, un paio d'anni fa da semplice invitato, mi ritrovai in una manifestazione ben organizzata incentrata sui vitigni pugliesi e un po' di aglianico del Vulture. Vi ritorno quest'anno, accettando con molto piacere la chiamata alle armi di Franco Ziliani, come componente della giuria degli "esperti" del sud, per questa manifestazione che si allarga prendendo in esame anche altri vitigni e altre regioni del sud, la mia adorata Campania in primis. Bellissima, senza nulla togliere alla commissione di cui faccio parte, la lista dei giurati stranieri capitanata da Jancis Robinson. Di seguito il comunicato che volentieri rilancio.


Radici del Sud 2011, Festival dei vitigni autoctoni meridionali

Borgo Egnazia (Br) 6 – 8 giugno 2011


E’ iniziato il count down per Radici del Sud 2011, il Festival dei vitigni autoctoni di Puglia, Basilicata, Campania e Sicilia, con la regia dell’ideatore della manifestazione, Nicola Campanile, Presidente dell’Associazione Pro Papilla, coadiuvato da Luciano Pignataro, giornalista del Mattino di Napoli, e Blogger con Lucianopignataro WineBlog, e da Franco Ziliani http://www.vinoalvino.org www.lemillebolleblog.it) giornalista di fama internazionale. Si tratta di una formula assolutamente innovativa per il Sud Italia. Mancano circa due mesi all’apertura della prima edizione che si terrà a Savelletri di Fasano (Br) presso Borgo Egnazia (www.borgoegnazia.it) dove si svolgerà il concorso dal 6 all’ 8 giugno 2011. La rassegna sarà esclusivamente basata sulla valutazione di vini da vitigni locali, allargando il bacino di confronto a tutto il Sud (oltre ai vitigni già in concorso nelle edizioni passate, si aggiungono Falanghina e Aglianico per la Campania, Gaglioppo per la Calabria e Nero d’Avola per la Sicilia). Il metro di valutazione non si ferma alla sola analisi organolettica, bensì, intende scendere in profondità, per valutare autenticità, tipicità e corrispondenza del bicchiere ai territori d’origine. Ecco le due giurie, quella internazionale composta da 16 nomi illustri della critica e del wine - writing , presieduta da Jancis Robinson, figura di fama internazionale che non ha bisogno di presentazioni e la giuria tecnica presieduta da Teodosio Buongiorno, patròn del noto ristorante pugliese “Già Sotto l’Arco” (* Michelin), composta da 16 tecnici e addetti al settore, provenienti dalla regioni partecipanti.


LA GIURIA INTERNAZIONALE

- Jancis Robinson - PRESIDENTE GIURIA - Regno Unito wine writer di fama internazionale, responsabile del sito www.jancisrobinson.com autrice di libri tradotti in molte lingue, columnist del Financial Times, collaboratrice di The World of Fine Wine e numerose altre testate, membro di panel di degustazione nei migliori concorsi enologici internazionali.
- Jane Hunt Regno Unito Master of Wine, responsabile Definitive Italian Wine Tasting, Italian regional chair per Decanter World Wine Awards www.huntandcoady.com
- Jo Cooke USA (residente in Italia) già collaboratore di Wine Spectator. ora selezionatore e importatore di vini italiani negli States (Jo Cooke Wine Selections).
- Jeremy Parzen USA, traduttore, saggista, giornalista, wine blogger curatore dei blog Do Bianchi http://dobianchi.com e Vino Wire http://vinowire.simplicissimus.it
- Kyle Phillips USA wine writer, curatore del sito www.italianwinereview.com
- Ryan Opaz USA (residente in Spagna) fondatore dell’European Wine Bloggers Conference, curatore del wine blog catavino.net.
- Pierre Casamayor Francia, enologo e saggista, collaboratore della Revue du Vin de France e della Guide Hubert, già docente e poi direttore del Diplôme National d'Oenologue de l'Université Paul Sabatier de Toulouse.
- Hervé Lalau Belgio, giornalista francese, curatore del blog Chroniques vineuses, collaboratore delle riviste In Vino Veritas (Belgique, France, Pays-Bas), Romanduvin (Suisse), Vins & Vignobles (Québec). Dal 2006 al 2010, é stato Secrétaire Général de la Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Vin (FIJEV). E’ membro dell'Association française de la Presse du Vin e del Circle of Wine Writers.
- Marek Bienczyk Polonia saggista, traduttore in polacco, collaboratore del sito Culture.pl. co-autore della Guida Polacca ai vini d’Europa, collaboratore delle riviste Forbes, Kuchnia, redattore ed editorialista di www.magazynwino.pl e wine blogger.
- Piotr Kamecki Polonia sommelier e vicepresidente dell'SSP, l'Associazione polacca Sommelier. Oggi é presidente di Centrum Wina il maggior importatore polacco di vini di qualità ed anche il capo dell'Associazione polacca Sommelier.
- Elisabeth Babinska Poletti Italia comunicatrice e promoter dei vini di Franciacorta, Garda e Puglia in Polonia
- Maurizio Gily Italia, enologo e agronomo consulente, giornalista direttore del periodico Mille Vigne.
- Franco Pastore Italia (enologo)
- Vito Intini Italia co-presidente nazionale www.onav.it
- Giorgio Rinaldi Italia delegato A.I.S. di Como, membro della Giunta Esecutiva nazionale A.I.S.
- Francesco Bonfio Italia presidente di Vinarius, Associazione delle Enoteche Italiane

LA GIURIA ESPERTI SUD ITALIA

- Teodosio Buongiorno - PRESIDENTE GIURIA (Ristorante Già sotto l'arco, Gambero Rosso - Puglia)
- Enzo Verrastro (Agronomo, esperto vini , Gambero Rosso - Puglia)
- Mauro Erro (enotecaro, responsabile del wine blog il viandante bevitore, collaboratore guida dei vini Slow Wine - Campania/Basilicata/Calabria)
- Giuseppe Galeone (Ristorante Il Castelletto - Puglia),
- Paolo Bargelloni (responsabile sito-web www.istintoprimitivo.com, esperto vini - Puglia),
- Enoteca Anelli (enotecaro, vice presidente nazionale Vinarius - Puglia),
- Betty Mezzina (sommelier, esperta vini - Puglia),
- Fabrizio Carrera (Giornalista del Giornale di Sicilia e del giornale on line cronachedigusto.it - Sicilia),
- Saveria Sisto (Agronomo, assaggiatore ufficiale vino, consigliere Onav - Calabria),
- Rossella Ricci (sommelier, ristorante Fornallo da Ricci - Puglia),
- Mariella Caputo (sommelier, ristorante la Taverna del Capitano . Campania),
- Rosanna Marziale (Ristorante Le Colonne, sommelier - Campania),
- Francesco Zompì (esperto vini - Puglia),
- Giuseppe Misuriello (Ristorante Osteria Marconi , sommelier - Basilicata)
- Loredana Stasi (Ristorante Le Vecchie Cantine - Puglia)
- Federico Valicenti (Ristorante Luna Rossa - Basilicata)

La mission del Festival resta identica: far scoprire e valorizzare tradizioni e segreti dei territori, non più della sola Puglia, ma di tutto il Sud. Oltre i confini nazionali, la percezione e l’identificazione anche geografica di certi territori del Sud è cosa particolarmente ardua da sostenere, è necessario perciò, dare vita a un’alternativa: una politica di diffusione del “marchio”Sud sostenuta da qualità globale del prodotto e forte identità territoriale dei vignaioli del Sud.
a

posted by Mauro Erro @ 19:20,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito