Struffoli (di zia Lucrezia)


Eh ….. Questo Natale si è presentato come comanda Iddio.
Co’ tutti i sentimenti si è presentato, d’altronde lo deve fare è il mese suo.
(beve un sorso di caffè e subito lo sputa)

Mamma do Carmine, Concè ti sei immortalata, che bella schifezza che hai fatto, Conce’!

Luca Cupiello, Eduardo De Filippo, Natale in casa Cupiello, 1931

Ingredienti: 400g farina ; 4 uova; 2 cucchiai di zucchero; una noce (ca 30g) di burro;1 bicchierino di limoncello o rum; buccia grattugiata di mezzo limone e di un’arancia; un pizzico di sale; olio per friggere. Per condire e decorare: 400 gr di miele; confettini colorati e/o granella di nocciole.

Impastare bene tutti gli ingredienti e lasciare riposare l'impasto alcune ore, in una ciotola coperta da uno strofinaccio. Stendere l'impasto come per gli gnocchi, formando cioè dei grissini e tagliandoli in pezzetti grossi più o meno quanto una nocciola. Friggere gli struffoli un po' per volta.
Preparare poi il miele versandolo in una pentola abbastanza capiente e facendolo scaldare a bassa temperatura fino a quando non si sia liquefatto.
Versarvi dentro gli struffoli e mescolarli fino a quando non si siano bene impregnati di miele.
Disporre gli struffoli in un piatto da portata in modo da formare una ciambella. Poi, a miele ancora caldo ,cospargere con i confettini e la granella di nocciole.

foto: gingerandtomato
a
Adele Chiagano

posted by Mauro Erro @ 12:45,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito