bla bla bla (altre disquisizioni vinose)

Qualcuno ricorderà il viandante tassista bevitore di vini pugliesi: era Ottobre 2009.
Dopo circa 12 mesi, eccone un’altra. Saranno i primi freddi o la stanchezza accumulata durante un anno faticoso che volge al termine, ma pare che Ottobre sia un mese buono per sparare cazzate.
Ma quello era un tassista sprovveduto, a modo suo aveva pure ragione. E poi a lui nessuno vieta di legiferare in materia pur non sapendone un acca: può essere sconveniente, ma non sbagliato.
Quelle erano 4 chiacchiere da bar dello sport o da poltrona d’attesa del coiffeur.
Martedì 19, ore 19. Ricevo un invito a cena: mi precipito sotto la doccia e sono in strada.
Il traffico non mi è complice, devo affrettarmi per comprare un po‘ di vino.
C’è un’enoteca di strada, dicono pure di un certo livello.
E sta per enotecaro, R come al solito per Roberto.
R - Dov’è la Campania?
E - Qui, cercava qualcosa in particolare?
R - No, do un’occhiata.
E - Prego.
Vedo una bottiglia che potrebbe interessarmi. Chiedo l’annata. La prendo.
R - Ah, avete mica qualche bollicina campana? così...per iniziare...
E- forse l’Asprinio di Grotta del Sole, mi segua.
Lo seguo.
E - No, mi dispiace: l’Asprinio non c’è. Ma c’è il Dubl.
R - No, grazie.
E - Oppure questo Fiano demi-sec di Montesole.
R - No, grazie.
E - Ma deve essere per forza campano?
R - No, non necessariamente, era un’idea...
E - Ah vabbè, perchè poi quelli li spacciano per campani, ma vengono tutti quanti da là!
R - In che senso scusi?
E - Da Valdobbiadene, è da lì che vengono gli spumantini nostri!
R - Ma davvero?
E - E cosa si credeva lei?!?
R - Sono sbalordito!
E - E quello nessuno lo sa.
R - Mi ha convinto! Mi dia un bel prosecco!

Fiano di Avellino Guido Marsella 2007
Superiore di Cartizze Nino Franco
36 euro in (quell’) enoteca.

Tutte le professioni sono delle cospirazioni contro i profani. [George Bernard Shaw]

Roberto Erro
s

posted by Mauro Erro @ 10:24,

4 Comments:

At 21 ottobre 2010 11:18, Anonymous Anonimo said...

Roberto guarda che non ha detto una cazzata assoluta (vabbuò adesso teorizzo pure la cazzata relativa...) perchè c'era una azienda di Lusciano che, per certo, faceva (fa?) spumantizzare a Valdobbiadene e forse non era (è) l'unica. Facile che così nascano leggende enopolitante ed equivoci di questo genere.

 
At 21 ottobre 2010 14:52, Anonymous Anonimo said...

A quanto mi risulta, sono molte le aziende campane che si fanno "spumantizzare" (sia in autoclave, oppure con il metodo classico) da aziende venete o trentine. Cos' come per la grappa! Però tutti giurano che il vino di partenza è sicuramente il loro.
Antonio Di Spirito

 
At 21 ottobre 2010 18:26, Anonymous Giovanni said...

per quei due vini lì, ti hanno fatto un bagno...(vedi bidone)...

 
At 21 ottobre 2010 21:58, Anonymous Roberto Erro said...

mi era sorto il dubbio... ;)

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito