The Bottle: Fuga dalla città




Fuggire dalla città, via via verso la campagna. Lontano dai rumori, dal casino, dai milioni di tuoi simili, per tempi più lenti e spazi più ampi, per non abbandonare una terra che una volta produceva olive, fichi, grano, uve, ortaggi e frutti in quantità sufficiente da sfamare le famiglie dei proprietari e le famiglie dei mezzadri. E allora ecco che nella mia i-mind
attacca Going up the country , un classico dei Canned Heat suonato anche a Woodstock, e che adesso un trio di giovanissimi appassionati di musica e strumenti boogie ne fa una grande cover.
Well I'm going where the water tastes like wine
We can jump in the water, stay drunk all the time
I'm gonna leave this city, got to get away
Loro sono Kitty Daisy & Lewis, fra i 15 e forse i 20 anni, fra di loro una figlia delle Slits (new wave inglese, anni 80), e un paio di anni fa sono usciti con bel disco di blues e rockabilly, un dinamico salto triplo nel passato.
Ma la campagna non è solo l’idillio agreste che titilla le illusioni degli urbani. È anche molta solitudine e mostri come quello descritto in Country death song dei Violent Femmes, quasi 30 anni fa:
Well, I'm a thinkin' and thinkin', 'til there's nothin' I ain't thunk.
Breathing in the stink, 'til finally I stunk.
It at that time, I swear I lost my mind.
I started making plans to kill my own kind.

Una specie di incubo alla Hansel e Gretel, dove un padre che non ha più nulla decide di buttare la più giovane delle figlie in un pozzo….per poi impiccarsi nella vergogna..
E allora forse è meglio restare in città, con l’estate alle porte le strade si liberano..non è male l’estate in città, e Quincy Jones lo sa bene. Summer in the city, un pezzo originale del 1966 dei Lovin’ Spoonful re-interpretato da molti, la versione del 1973 di QJ è stata campionata, fra gli altri, dai Massive Attack, dai De La Soul, dai Nightmares on wax, …Hot town, summer in the city 
Back of my neck getting dirty and gritty 
Been down, isn't it a pity 
Doesn't seem to be a shadow in the city...

Salvatore Magnoni

foto: Hansel e Gretel, pseudonoir, Lorenzo Mattotti

posted by Mauro Erro @ 11:30,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito