Mission impossible?

A.A.A. cercasi informazioni circa la bottiglia ritratta in foto di Venegazzù rosso datata 1962, imbottigliata da sedicente azienda agricola Beato Erico, di probabile uvaggio di vitigni internazionali. Per la precisione, quando il cabernet si libra nell’aere, quando emoziona per sottigliezza, compostezza, definizione del profilo aromatico di ciascun componente donando dapprima profumi di carruba e cioccolato fondente, poi cuoio, una minuziosa e affascinante aromaticità d’erbe officinali, un fruttato di sottofondo, ed ancora tabacco e sottobosco, infine goudron. Quando al palato non chiede altro che di berlo, chiudendo un sorso teso e leggiadro con un tannino serrato, asciugante il giusto e di gran trama.
Che il tappo e la capsula recante il termine Loredan ci porti a certi “capi di stato”?
Quando i vitigni migliorativi migliorano solo se stessi nel tempo.
Mon Dieu.

posted by Mauro Erro @ 12:02,

2 Comments:

At 22 novembre 2009 12:29, Anonymous Alessandro Franceschini said...

Prova a chiedere info all'azienda Loredan Gasparini di Venegazzù.
http://www.venegazzu.com/azienda.html
Magari ti possono aiutare.
Ale

 
At 22 novembre 2009 12:33, Anonymous Anonimo said...

E' lui. Catalogo Bolaffi pag.502. E' praticamente identica l'etichetta sulla tua c'è scritto Beato Erico- Cerdon (Treviso) su quella del Conte

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito