Alto Adige, Val Venosta, Pinot Nero - Castel Juval 2006

Riprendono le trasmissioni.
Scusatemi, ma il periodo natalizio coincide con il momento più stressante per il mio lavoro, poi bilanci, conti e il tempo per condividere raccontandovi emozioni di lieti calici si è esaurito, ma rimedio subito dopo avervi augurato un grandioso 2009.
Eccovi il più buono pinot nero italino che abbia mai saggiato. La boccia in foto mi è stata regalata da un amico alla fine di quest'estate ed ha trovato la sua fine sul tavolo in questi giorni del 2009 dopo aver riposato per un po' in cantina. Non ha la pesantezza del legno che solitamente i Pinot nero nostrani scontano sempre, ponendosi con leggiadria e grazia: di una bevibilità disarmante, piccoli frutti rossi, note animali, fiori freschi, tanta mineralità al naso come al palato dove si aggiunge tanta freschezza e tannini risolti. Mi hanno detto che la 2005 è ancora più buona...non so, cercherò, nel frattempo voi cercatevi questo, non facile da trovare: intorno ai 15 euro. Finalmente!

Portishead - Sour Times

posted by Mauro Erro @ 12:26,

6 Comments:

At 4 gennaio 2009 16:12, Blogger LG said...

Finalmente, bentornato. Effettivamente l'unico altro Blauburgunder bevuto era un po' legnoso e di impatto non semplice.

 
At 4 gennaio 2009 16:22, Blogger LG said...

Ah, una curiosità. Naturalmente sai chi è il proprietario di Castel Juval...un noto scalatore altissimo e purissimo.

 
At 4 gennaio 2009 16:38, Blogger Mauro Erro said...

Si ma è solo il proprietario, dell'azienda si occupa la famiglia Aurich

 
At 4 gennaio 2009 16:42, Blogger LG said...

Si, si, è il "mero" proprietario del castello e del fondo.

 
At 4 gennaio 2009 20:50, Anonymous Francesco Annibali said...

Il PN non lo conosco, il riesling è eccezziunale...

 
At 7 gennaio 2009 22:46, Blogger claudioT said...

Il riesling tra freschezze e sapidità se nè sceso una bellezza, il pinot nero è ancora in cantinetta.
Il grande Conan mi ha fatto un bel regalo, no????

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito