Vivo e vegeto, ancora per un po’ almeno…

Questo Settembre si è rivelato più duro del solito e la ripresa dopo le vacanze faticosissima. Si finisce tardi di lavorare e si beve poco, grazie anche al raffreddore che immancabile mi è venuto a far visita giusto tre giorni prima della serata che si sta mettendo a punto, di cui vi ho informati qualche post più dietro e di cui vedete la locandina di fianco. Sigh, ed io che già pregustavo quel nebbiolo del ’69, puro Valtellina Inferno targato Arturo Pelizzatti Perego.
In ogni caso mi scuso con voi, le trasmissioni riprenderanno al più presto, ripartendo dai racconti del viaggio in Sicilia e di qualche bottiglia e persona incontrata in questo scorcio di Settembre.

Per adesso, America.

posted by Mauro Erro @ 10:00,

6 Comments:

At 20 settembre 2008 10:27, Anonymous Anonimo said...

Pubblicità Progresso...

In questi casi l'Aspirina fa miracoli!

Tommaso

 
At 20 settembre 2008 15:45, Anonymous Roberto said...

in "altri" casi meglio un decotto di malva. Il tuo medico personale.

 
At 20 settembre 2008 17:43, Blogger claudioT said...

Ma anche una bacinella con acqua bollente e una asciugamano in testa può far scatarrare.
Mi hai fatto preoccupare, la striscia quotidiana inserita nel blog intorno alla 11,00 ha latitato.
Comunque, mal comune mezzo gaudio, anche per me questo settembre si stà dimostrando ostico, ci manca forse qualche buona bevuta in più...

 
At 20 settembre 2008 18:23, Anonymous Anonimo said...

Non vi preoccupate ragazzi sto lavorando per Voi. Appena rientro vostra disponibilita' (e viaggio di rientro senza rotture)permettendo ci beviamo le dieci (rigorosamente 10) bottiglie che ho appena comprato dal mio amico Pascal all'Avant- Gout di Paris. Quindi stay tuned...

PS
Per Mauro: mentre parlavamo Pascal ed io, lui ha tirato fuori una confezione di Pueblo ed allora istintivamente io ho tirato fuori dalla tasca la mia...
abbiamo riso per buoni 5 minuti senza fare alcun commento....

 
At 20 settembre 2008 19:57, Blogger Mauro Erro said...

Bene bene, mi prendo un'aspirina, mi faccio un decotto di malva, mi metto un asciugamano in testa che porgerò sulla bacinella piena d'acqua bollente e poi mi fumo una bella sigaretta di tabacco biologico Pueblo, così sarò pronto per il Nebbiolo Valtellinese del '69, per le 10 bottiglie che Fabio ha preso dal mitico collega Pascal dell'avangoute di Parigi e per un po' di Sangiovese Toscano e Nebbiolo Piemontese che...ops...quasi quasi me lo lasciavo scappare...
A proposito, per il 1° di ottobre tutti liberi?
Sta per iniziare...
quella cosa lì che hanno fatto quei tre pazzi...quella con tutte quelle bottiglie strane...a volte vecchie, molto vecchie...quella cosa cha facciamo insieme...condivisa....

 
At 22 settembre 2008 10:49, Anonymous roberto said...

collagamento via satellite in corso: I'm tuning... ;)

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito