Informazione pubblicitaria: messaggio promozionale

Interrompo i racconti del mio viaggio in Sicilia per informare gli amici e lettori di questo blog del ciclo d’incontri che, con Adele Chiagano, giornalista free lance e autrice del blog Violamelanzana e Tommaso Luongo, Delegato di Napoli dell'Associazione Italiana Sommeliers, nonché autore del blog “Premiata bottiglieria…”, ho ideato ed organizzato e dal titolo “Incontri proibiti, storie di ordinaria sperimentazione”. La serata d’apertura, che rappresenta il primo degli eventi dell’Associazione Italiana Sommeliers di Napoli di questo nuovo anno e che vede la collaborazione della delegazione di Salerno, avrà come ospite Isabella Pelizzatti Perego (in foto durante il recente sopralluogo) e i vini di casa Ar.pe.pe.: tra le chicche un Valtellina Inferno del 1969, tanto per non farci mancare niente…
Secondo voi, il nebbiolo chiavennasca valtellinese può fare l’amore con il pesce?
A Maurizio Somma e Domenico Vicinanza, rispettivamente Patron-chef e Chef del ristorante Il Papavero, il compito di chiarirci il dubbio. Di seguito il comunicato stampa.


Ristorante Il Papavero e Associazione Italiana Sommeliers Delegazione di Napoli e Delegazione di Salerno

in collaborazione con

Divinoinvigna enoteca

presentano

“Incontri proibiti, storie di ordinaria sperimentazione”

Scaloppa di petto di quaglia
con scampo lardato, coscettine di quaglia fritte con polentina di mais
e consommè di scampo al timo e limone con
Valtellina Superiore Dogc Grumello Riserva Buon Consiglio 1999

Non basta?

Ravioli con mantecato di baccalà su acqua di legumi e
quenelle di scarola,
Perla di colatura di alici cristallizzata con
cioccolato fondente con

Terrazze Retiche di Sondrio Igt Il Pettirosso 1997

Ora?

E se dicessimo

Valtellina Superiore Inferno 1969?

E se dicessimo che abbiamo altre sorprese, vi avremmo tentato abbastanza?

Non dovete far altro, allora, che venire martedì 23 settembre al Ristorante Il Papavero di Eboli, quando, in un equilibrato gioco di abbinamenti, tonno, scampi, triglie, alici, raia da soli o combinati tra loro, incontreranno il nebbiolo chiavennasca valtellinese di casa Ar.pe.pe, azienda che, da cinque generazioni, dal lontano 1860, produce secondo tradizione.

Sarà Isabella Pelizzatti Perego, quindi, ad inaugurare questo nuovo ciclo di appuntamenti: un gioco pensato per incuriosire, per osare, per sperimentare, ma soprattutto per raccontare, dove il ricercato equilibrio sempre al limite della sperimentazione e dell’istinto del duo Maurizio Somma e Domenico Vicinanza sarà messo alla prova dagli arditi abbinamenti etilici pensati da Adele Chiagano, Mauro Erro e Tommaso Luongo.
In questo primo incontro, la dolce Isabella, che con i fratelli Gianni ed Emanuele continua la tradizione di Famiglia, ci racconterà la storia di suo padre, Arturo, e dei suoi vini: “Vini scabri, essenziali, volutamente non ruffiani, autentici sino in fondo”*.

“Cena degustazione”, Ristorante Il Papavero
C.so Garibaldi 112, Eboli (Sa)

Martedì 23 Settembre, ore 21, euro 90, posti limitati.
Per Info e Prenotazioni rivolgersi a
Adele Chiagano
329/64676000828/330689


* Franco Ziliani, Giornalista e wineblogger (Vino al Vino – Vinowire)

posted by Mauro Erro @ 16:37,

3 Comments:

At 9 settembre 2008 19:46, Blogger claudioT said...

Aspetto l'inizio delle ostilità al divino in vigna, e mi preparo per qualche "incontro massone" fuori sito ufficiale con delle buone frecce al mio arco.
Non solo raccolte partendo dalla riserva dello zingaro (TP), ma anche conservate nel tempo...

 
At 9 settembre 2008 20:16, Blogger Mauro Erro said...

Bentornato.
A proposito "d'incontri segreti", leggi la tua casella di posta.
Ciao.

 
At 10 settembre 2008 01:23, Blogger massimo said...

ciao Mauro,

credo che Mimmo Vicinanza ti "leverà" ogni dubbio...
Saluti

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito