Wehlener Sonnenuhr Riesling Auslese 1985, Jos Christoffel Jr.

Il Sonnenhur, il cui nome deriva dalla grande meridiana costruita nel 1842 da Jodocus Prüm, il patriarca delle varie famiglie Prüm, è un vigneto che si divide tra i due paesini di Wehlen e Zeltinger di 110 ettari dalla pendenza di 45°, esposto verso sud-sud/ovest e i cui terreni sono di ardesia grigia-nera: gran parte delle viti sono a piede franco. Per molti amanti del riesling, quelli prodotti nella Wehlener Sonnenuhr sono i migliori in assoluto, i più eleganti della Mosella: questo si è mostrato di color oro carico, presentando però, riflessi giovanili che mai avrebbero fatto supporre la sua età: 23 anni! I profumi sono paurosamente ampi: il naso vaga da una sensazione all’altra, tutte di eccellente nitidezza. Dai sentori di agrumi quali pompelmo e lime, a rimandi terrosi, note animali e selvagge, ananas maturo su un sottofondo minerale e di dolci spezie. Al palato colpisce per la capacità di sapersi imporre con pienezza gustativa mantenendo una snellezza ed una facilità di beva grazie alla componente acida ancor viva e, soprattutto, per la sapidità di cui questo vino è ben dotato. Bellissimo, sarà banale, ma talvolta le parole non bastano. L’unica cosa che posso aggiungere, è che presa un po’ di dimestichezza con questi vini, nomi che vi appariranno impronunciabili, forse brutti (con tutto il rispetto per i tedeschi), cacofonici, inizieranno una volta che li ascolterete ad acquistare un’aura diversa, vi appariranno come celestiali note e musiche: parole che diverranno nuove porte della percezione. John Coltrane.

P.S. Chi volesse approfondire la conoscenza dei Riesling Tedeschi e delle varie zone di produzione può leggere qui, sul sito enodelirio, i tanti articoli a firma dell'amico Francesco Agostini, grande esperto in materia.

posted by Mauro Erro @ 11:59,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito