Segnalazione: viaggio nella mineralità dei riesling tedeschi

Come ho già scritto qualche giorno fa, l'ultima degustazione guidata da Fabio Cimmino ed organizzata in collaborazione con L'Associazione Italiana Sommelier delegazione di Napoli, ha visto protagonisti i miei amati riesling teutonici. Il primo atto di questo viaggio in tre capitoli lo trovate qui: la classificazione dei vini tedeschi e le note di otto riesling (tra cui anche quello protagonista del post di ieri) uno più bello dell'altro. Qui, invece, trovate lo scritto di Luca Massimo Bolondi, poetica penna, novizio al suo primo approccio con questi vini. La meraviglia, la sorpresa che troverete nel suo scritto meritano la lettura. Da abbinare ai Daft punk o, se preferite, a Rachmaninoff.

posted by Mauro Erro @ 10:44,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito