Antello delle Murge 2005, Cristiano Guttarolo

Molti conosceranno il primitivo di Manduria e più in generale quello salentino, questo invece proviene da Gioia del Colle e delle tre versioni che Cristiano Guttarolo, giovane salernitano, produce (acciaio, legno, anfora), è quello che affina in barrique. Il colore è purpureo (il vino non viene filtrato) e al naso sviluppa il suo incedere inizialmente su odori floreali, note di mineralità rocciosa, note animali, un legno ben integrato che appena appena si avverte con toni affumicati e di incenso. Al palato il sorso è pieno, mai stancante perchè qui non c'è frutto cotto o surmaturo, anzi, sentori di frutto si avvertiranno solo dopo un po' ed in massima parte per via retrolfattiva, l'acidità è ben presente ed il tannino elegante. Scende facile facile nonostante il grado alcolico si fermi a 14%. Godurioso ed elegante. Yael Naim.

posted by Mauro Erro @ 12:42,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito