Prosecco di Valdobbiadene Spumante “Col dell’Orso” extradry, Frozza

Versato nel bicchiere, spumoso mi saluta: un’effervescente freschezza si sprigiona rinfrancando e rinfrescando lo sguardo affascinato dal giallo paglierino brillante. Di sottile e fine grana, numerose bollicine come piccole perle salgono abbastanza persistentemente dal fondo del calice. Accostandolo al naso i tratti caratteristici di mela, pera, ed erbe di campo sono sovrastate dalla fulgida mineralità che si avverte netta: la pietra bianca del Piave? Al palato è fresco e piacevolmente corrosivo; deglutendo, rimane sulla lingua una piacevole scia amarognola. Bel prosecco dal piccolo prezzo che vi invoglierà continuamente al sorso. Svuotate una serie di bottiglie non vi rimarrà che ballare sulle note di Barry White.

posted by Mauro Erro @ 10:54,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito