Cirò Rosato Mabilia 2005, Ippolito 1845

Per chi crede ancora che i rosati siano vini da bere tutt'al più d'estate sorseggiandoli come aperitivi e niente di più. Si presenta nel bicchiere di un color cerasuolo intenso, sembra più un rosso rubino scarico che già dal colore porta alla mente alcuni rossi del nord Italia; naso teso ed invitante che apre su note fruttate di ciliegia e leggera marasca che si impongono su un sottofondo rugginoso che inevitabilmente mi ricorda i miei amati Gattinara; poi liquirizia e note floreali di rosa. Al palato avverti nette sensazioni minerali che accompagnano il tutto fino al finale leggermente amaragnolo e astringente per i tannini presenti che si congiungono teneramente ad una buona acidità. Best Price, Gaber: "Il conformista".

posted by Mauro Erro @ 12:16,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito