Bianco Trebez 2002, Collio, Dario Princic

Prendiamo lo scontato sauvignon e ad esso aggiungiamoci il burroso e mellifluo chardonnay, ed infine un bel po' di Pinot grigio - di quelli anonimi che siamo così bravi ad esportare - e cosa ne viene fuori? Prima di rispondere aggiungiamo un ottimo manico (produttore), metodi naturali, macerazioni sulle bucce, la fortuna (il destino, il padreterno, Madrenatura, fate un po' voi) e ne esce un vino inusuale e accattivante, straordinariamente elegante che affascina con il suo insolito color arancio, in cui si insinuano riflessi rosati e nuances ambrate. Si esprime una netta mineralità terrosa, sassosa e sapida, con profumi di spezie e fiori, e carnosi frutti. Meno celebrato di altri e più vantaggioso nel prezzo. Inchino. Nirvana.

posted by Mauro Erro @ 12:32,

1 Comments:

At 28 dicembre 2008 17:09, Blogger sirinni said...

Strepitoso..poesia

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito