Le certezze di Napoli - Fiorentina



La partita di ieri sera è stata la dimostrazione plastica delle certezze acquisite dal Napoli in questo campionato: la disparità tecnico-tattica che esiste tra le tre squadre di vertice e il resto dei club. Se valutiamo i risultati sportivi in rapporto alle possibilità, guardando ai fatturati e ai budget, ai soldi impiegati: delle tre, ci sono pochi dubbi che il Napoli sia la squadra che ha operato meglio. 

Merito di Maurizio Sarri, che non è semplicemente un bravo allenatore come lo sono Spalletti o Allegri, capaci di applicare un modulo o un altro, fare le giuste scelte, preparare bene una partita o motivare i propri giocatori, dare un’idea di gioco alle proprie squadre e una specifica identità. Sarri è andato oltre. Per brevità potrei dire che mette insieme il meglio, nei valori sportivi e nelle capacità, di tre allenatori ritenuti maestri: Zeman, Sacchi e Guardiola. 

Merito ovviamente dei giocatori, capaci di applicare le idee trasmesse dal mister e di migliorarsi continuamente chiudendo il campionato, nell’espressione di gioco e nei punti, come la squadra più forte. I numeri personali e di squadra sono impressionanti. Ancora di più pensando che erano dati per finiti, un ciclo in chiusura, e Higuain-dipendenti: hanno reso quest’ultimo un buon giocatore del tutto inutile, hanno riaperto un ciclo, sono stati la sorpresa d’Europa. 

Merito, infine, della società: non può essere semplicemente fortuna, dopo tredici anni così. Il pregio più grande aver fatto coincidere l’identità della squadra con il meglio della città e della cultura napoletana e questo spiega la festa di ieri, l’amore di sempre (merito dei tifosi), soprattutto senza titoli: gioco, divertimento, bellezza, sfacciataggine e ambizione: tanto basta per essere felici; quando arriveranno i titoli saranno solo una conseguenza, la scusa per festeggiare meglio e a lungo. 

Trentasettesima di campionato. Napoli - Fiorentina 4 a 1

[prove tecniche di rubrica di un tifoso anglo-napoletano: Il deserto dei leoni]  

posted by Mauro Erro @ 11:32,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home






Pubblicità su questo sito