Grandi vini da piccole vigne, Castelvenere, 28 agosto

Perchè perderselo?

Clicca qui

posted by Mauro Erro @ 14:07, , links to this post


Scodelline ripiene di peperonata

Per chi mangia con gli occhi e anche un po’con l’immaginazione un piatto appropriato potrebbe essere questo: Scodelline ripiene di peperonata…un nome che già da solo è tutto un programma! “Scodelline ripiene”…sembra quasi una faccenda da modellatore, “di peperonata” poi…e cosa c’è di più estivo del peperone? Le scodelline, in effetti, sono delle mozzarelle (rigorosamente di bufala. Altrimenti omettete.) spaccate a metà e leggermente incavate al loro interno in modo da poter contenere una bella cucchiaiata di peperonata, questa ultima realizzata a mo’ di caponatina siciliana senza aceto, ma con cipolle e zucchero, il tutto posto su una grossa fetta di pane casereccio tostato. E’ una sorta di bruschetta, ma molto più articolata e sostanziosa del solito, che potrebbe egregiamente fare da apripista ad una bella grigliata di carne, di quelle da barbecue/party estivo in giardino che fa tanto ferie d’agosto. Ma la scodellina va bene anche per chi ha deciso di rimanere in città, la cena ideale da asporto. La bruschetta scodella può essere mangiata comodamente in poltrona (stile yankee) cosicché non perdiate neanche un nanosecondo dell’ultimo fantastico film del 1937…meno male che c’è RaiTre!!!

Ingredienti (x 4 persone)

4 mozzarelle medie
4 fette di pane casereccio
Un peperone rosso
Un peperone giallo
3 pomodori maturi
Una cipolla media
Zucchero
Uno spicchio d’aglio
Un ciuffo di basilico
Brodo vegetale
Olio di oliva
Sale

Lavate i peperoni, privateli dei semi e delle nervature bianche interne, tagliateli a listarelle , poi a quadretti. Scottate i pomodori in acqua bollente, sbucciateli, tagliateli a metà, privateli dei semi e tritateli grossolanamente. Tritate finemente la cipolla e mettetela in una padella con un cucchiaio di olio e lo spicchio d’aglio. Salatela, bagnatela con un mestolino di brodo e fatela cuocere a fiamma bassa per qualche minuto. Unite i peperoni, lasciateli insaporire mescolando, aggiungete i pomodori, un pizzico di zucchero e qualche foglia di basilico sminuzzata. Salate, coprite la padella e lasciate cuocere a fuoco basso per circa mezz’ora, bagnando, se necessario, ancora con qualche cucchiaio di brodo. A fine cottura, la peperonata deve avere un sughetto morbido e legato; se dovesse risultare troppo liquido, togliete il coperchio e alzate la fiamma negli ultimi 10 minuti.
Ricavate dalle fette di pane dei dischi poco più grandi della mozzarelle, spennellateli con un poco d’olio e tostateli per qualche minuto in forno già caldo. Scavate le mozzarelle delicatamente, con uno scavino o con un coltellino a punta, attenti a non rovinarle, capovolgetele in un piatto o scolapasta, e mettetele a perdere il siero. Accendete il forno a 200 gradi. Riempite le mozzarelle con parte della peperonata e appoggiatele ai crostoni di pane. Pochi minuti prima di servire, passate le scodelline di mozzarella in forno per cinque minuti circa, il tempo necessario perché la mozzarella si ammorbidisca un poco, senza fondere. Trasferite i crostoni su un piatto di portata, distribuite tutt’intorno la peperonata rimasta, calda, e servite subito.

PS: a proposito di vintage questa scodellina è prelevata da un sale&pepe di giugno 1997

Adele Chiagano

posted by Mauro Erro @ 10:49, , links to this post






Pubblicità su questo sito